Lingua EN  
Space Software Italia S.p.A.
SSI
Offerta
News/Eventi



Missione Sentinel 1
Aprile 2014

Il 3 aprile, alle 23:02, il satellite Sentinel 1° è stato lanciato con successo dalla base spaziale di Kourou, in Guyana francese, a bordo di un veicolo spaziale Soyuz: al suo interno la tecnologia di Sistemi Software Integrati S.p.A. (SSI), una società controllata da Selex ES S.p.A., del Gruppo Finmeccanica. Sentinel 1° è il primo satellite della “famiglia” del Programma Copernicus, missione congiunta della Comunita’ Europea e dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), che fornirà dati sulle condizioni ambientali del nostro pianeta. In particolare, Sentinel 1° si dedicherà all’Osservazione della Terra, provvedendo a fornire immagini radar prese in diverse condizioni atmosferiche, di giorno e di notte, utili per situazioni di emergenza, controllo marittimo e terrestre, sicurezza civile e studi climatici e altre applicazioni. SSI ha partecipato attivamente al programma vincendo una gara emessa dall’ESA per la progettazione, sviluppo e validazione di parte del software di bordo. In particolare sono presenti a bordo del satellite tre applicativi software preposti al controllo del satellite nel modo operativo Ultimate Safe Mode (USM). Il software fornito da SSI, di alto livello di criticità, è finalizzato a consentire il ripristino del funzionamento del satellite ed ad evitarne la perdita. Il contributo di SSI con il software progettato e realizzato nel sito di Taranto, conferma l’eccellenza dell’azienda nell’ingegneria del software applicata a missioni critiche come quelle spaziali che hanno ricadute di sicuro interesse sia per gli enti istituzionali che per il comparto industriale, cosi come evidenziato nella recente conferenza internazionale “Space4You - Lo Spazio, una chiave per la competitività e la crescita” promossa dalla Regione Puglia e da NEREUS (Rete delle Regioni europee utilizzatrici di Tecnologie Spaziali) in collaborazione con il Distretto Aerospaziale Pugliese.





SSI al CeBIT
10-14 Marzo 2014

SSI partecipa al CeBIT di Hannover (10-14 Marzo 2014) nello stand della Regione Puglia (padiglione 9, stand F24). CeBIT è il più importante appuntamento a valenza internazionale nel settore dell’ICT ed oggi rappresenta il principale luogo di incontro per gli operatori di innovative soluzioni tecnologiche. SSI presenta le proprie soluzioni innovative in ambito ICT, tra cui quelle basate sull’intelligenza di sciame che, traendo spunto dalla natura, ben si presta a gestire scenari complessi basandosi su proprietà quali “moltitudine” e “comportamenti autonomi”. Il modello di “intelligenza di sciame”, studiato ed adottato da SSI grazie anche a finanziamenti della Regione Puglia, trova applicazione nella gestione intelligente del territorio, nella gestione di situazioni critiche ed in tutte le situazioni in cui è necessario una forte collaborazione tra differenti risorse (uomini, robot, sensori, attuatori, dispositivi smart).





Space4You - Lo Spazio, una chiave per la competitività e la crescita
Bari 27-28/02/2014

Sistemi Software Integrati S.p.A. (SSI) ha partecipato alla Conferenza Internazionale “Space4You - Lo Spazio, una chiave per la competitività e la crescita”, prevista a Bari il 27 e 28 febbraio 2014. La Conferenza è stata promossa da Regione Puglia e NEREUS (Rete delle Regioni europee utilizzatrici di Tecnologie Spaziali) in collaborazione con il Distretto Aerospaziale Pugliese. Hanno partecipato alla Conferenza i rappresentanti di Regioni europee, Commissione Europea, agenzie e associazioni spaziali, imprese, istituzioni nazionali e regionali, enti di ricerca ed università, cittadini, in un confronto teso ad evidenziare il ruolo fondamentale dello ”Spazio come chiave per la competitività e la crescita”. Durante la sessione Emergenze e Distastri, SSI ha presentato la soluzione Sistemi Multiagenti cooperanti per applicazioni integrate, in particolare l’idea progettuale SMART: Space for Smart Resource Management for Disaster Early Warning. SMART è una soluzione che mira a fornire un supporto alle decisioni per l’early warning di una calamità o evento critico relativi a dissesti idrogeologici e a migliorare la prima risposta a evento accaduto. SMART, che ha visto l’interesse della Protezione Civile italiana centrale e regionale, ha il grande vantaggio di non interferire ma solo potenziare le odierne procedure usate per raccogliere e gestire il dato “monitorato”. La gestione di eventi calamitosi o critici in genere presuppone azioni coordinate nel Pianificare risorse e procedure eterogenee, Prevedere situazioni critiche ed eventi asimmetrici, Monitorare risorse e siti sensibili, Agire gestendo la complessità ed integrando strumenti avanzati. Il modello di intelligenza di sciame, studiato ed adottato da SSI grazie anche a finanziamenti della Regione Puglia, ben si presta a gestire la complessità di tale scenario basandosi su proprietà quali “moltitudine” e comportamenti autonomi”. La soluzione SMART, basata sull’integrazione di dati satellitari (telecomunicazione, osservazione della terra e navigazione satellitare) ed informazioni in situ, include agenti cooperanti, ossia entità specializzate eterogenee (uomini, sensori, agenti software, dispositivi intelligenti) in grado di auto organizzarsi e cooperare adattandosi alle variazioni ambientali. SMART consente l’accessibilità alla grande quantità di dati eterogenei rendendoli maggiormente utilizzabili per garantire un migliore coordinamento e sinergia tra i vari attori coinvolti nelle fasi operative (Protezione Civile, Polizia, Vigili del Fuoco, etc.).




 
Cerca
Vai

Mappa Sito|Contattaci|Note Legali|Privacy